The Best Web Site, about London,
for Italian people

Hotel, Appartamenti, Ristoranti, Concerti,
Festival, Teatri, Cinema, Scuole d' Inglese,
Mercati, Negozi, Vintage, Pub, Disco,
Musica Live, Musei e Gallerie.

       

LETTERATURA INGLESE

GEOFFREY CHAUCER

Geoffrey Chaucer (Londra, 1343 -1400) compose "I racconti di Canterbury" tra il 1386 e il 1400; costituiscono una raccolta di ventuno novelle raccontate da un gruppo di pellegrini diretti al reliquiario di Thomas Becket a Canterbury. Questa interessante rappresentazione della società medioevale inglese individua l`itinerario spirituale dell'uomo sulla via della vita.

Opere


Conferenze Accademia con la British Academy

The Poetical Works: Volume 1

WILLIAM SHAKESPEARE

William Shakespeare (Stratford upon Avon, 1564 -1616) è stato uno dei piú grandi drammaturghi e poeti inglesi. Compose le sue tragedie piú importanti (Amleto, Otello, Machbeth, Re Lear) per il teatro Globe di Londra. Alcuni studiosi affermano che Shakespeare avesse origini italiane per via delle conoscenze che dimostrava di avere sugli usi italiani, e in particolare siciliani.

La Tempesta


Tutto il teatro. Ediz. integrale


Amleto

DANIEL DEFOE

Daniel Defoe (Londra, 1660 – 1731) fu forse il primo scrittore londinese e il precursore del romanzo moderno. Mentre abitava a Stoke Newington scrisse: "Robinson Crusoe" (storia di Crusoe, ragazzo desideroso di avventure imbarcatosi su una nave e colonizzatore di un`isola dell`America Latina), e "Moll Flanders" (storia di Moll, nata in un carcere inglese perché figlia di una ladra).

Opere


Lady Roxana (I grandi libri)

WILLIAM WORDSWORTH



Il preludio


Lucy Poems
William Wordsworth (Cockermouth, 1770 – 1850) è ritenuto il fondatore del Romanticismo inglese. Visitó Londra nel 1802 e il viaggio gli ispiró i testi di “Sul ponte di Westminster” dove scrive:
"La terra non ha niente di più bello da mostrare
insensibile colui a cui sfuggisse
una vista tanto toccante nella sua maestà.
La città ora indossa come un indumento
la bellezza del mattino, silenzio spoglio
barche, torri, chiese, teatri e templi giacciono
apro verso i campi e verso il cielo
tutto è chiaro e splendente nell'aria pura
mai inondò in maniera più bella il sole
nel suo primo splendore, valli, rocce o colline
mai ho visto, mai ho sentito una pace così profonda
il fiume scorre dolcemente secondo la sua volontà
mio Dio! Le case stesse sembrano dormienti
e tutto questo cuore potente è ancora immobile!".

PERCY BYSSHE SHELLEY



Poesie


I Cenci


Zastrozzi
Percy Bysshe Shelley (Field Place, Sussex, 1792 –1822) é stato uno dei piú grandi poeti inglesi romantici sposato a Mary Wollstonecraft (Londra 1797 – 1851), nota come autrice del romanzo gotico Frankestein. Nella poesia “La filosofia dell`amore” Shelley cantava:
"Le fontane si mischiano nel fiume
e i fiumi nell'oceano,
i venti dell'azzurro si confondono in dolce emozione;
niente nel mondo è solo;
tutte le cose per legge divina
s'incontrano e si mischiano in uno spirito.
Perché non io nel tuo?
I monti, vedi, baciano l'Azzurro
e le onde abbracciano le onde;
nessun fiore sarebbe perdonato
se disdegnasse il suo fratello;
e il sol la terra abbraccia con la luce
e i raggi della luna baciano le acque:
tutto questo baciarsi cosa vale,
se tu non baci me?".

JOHN KEATS

John Keats (Londra, 1795 –1821) è stato un poeta inglese, uno dei principali esponenti del romanticismo. “Ode su un' Urna Greca” fu scritta dopo aver ammirato il vaso di Portland al British Museum e dice:
"Quando l'età avrà devastato questa generazione,
ancora tu ci sarai, eterna, tra nuovi dolori
non più nostri, amica all'uomo, cui dirai
'bellezza è verità, verità bellezza', questo solo
sulla terra sapete, ed è quanto basta".


Leggiadra stella. Lettere a Fanny Brawne


Sonetti

CHARLES DICKENS



Romanzi


Le due città
Charles Dickens (Portsmouth, 1812 – 1870) fu un grande romanziere. Il romanzo piú legato a Londra é “Oliver Twist”. La storia “anti-romantica” racconta di una banda di bambini che rubano e vengono sfruttati a Clerkenwell. Spunto da cui Dickens evidenzia i mali della società vittoriana ottocentesca.
“La bottega dell`antiquariato” é il negozietto reso famoso dal libro omonimo che, ancora oggi, si puó visitare al numero 13 di Portsmouth Street accanto al Museo di Sir John Soane.
Alcuni luoghi di Londra si respirano nella splendida storia autobiografica di “David Copperfield”.
Molte curiositá si possono scoprire nel Museo di Dickens, ubicato al numero 48 di Doughty Street. Questa é l`unica casa rimasta superstite delle molte abitazioni occupate a Londra dal grande romanziere.

ARTHUR CONAN DOYLE

Sir Arthur Conan Doyle (Edimburgo 1859 –1930) è stato l`inventore di quel genere letterario definito giallo deduttivo, reso famoso dal protagonista dei suoi numerosi racconti: l`investigatore Sherlock Holmes, modellato, si narra, da uno dei sui professori dell` Universitá di medicina che deduceva sempre le cose che erano elementari. Nei libri di Doyle è scritto che l`investigatore, che fuma la pipa e occasionalmente fa uso di cocaina, risiedeva in affitto dalla signora Hudson al numero 221B di Baker Street, a Londra, un pó piú a sud rispetto al posto in cui, adesso, é ubicato il famoso Museo di Sherlock Holmes.

GEORGE ORWELL



George Orwell (Motihari, 1903 - Londra, 1950) é stato uno scrittore, un giornalista e un opinionista politico e culturale. Nel romanzo intitolato “Senza un soldo a Parigi e a Londra” scrive:
"Girolonzolai tutto il giorno, a est fino a Wapping e a ovest fino a Whitechapel. Era strano, dopo Parigi: tutto sembrava tanto più pulito e quieto e tetro. Mi mancava lo sferragliare dei tram e il rumoroso brulichio nelle straducole e lo strepito del passo di uomini armati attraverso le piazze. La gente era vestita più decorosamente, le facce erano più gradevoli e miti e uguali, senza la dura individualità e malizia dei francesi. C'era meno ubriachezza, meno sporcizia, meno alterchi e più indolenza. Gli uomini che a tutti gli angoli di strada sostavano in gruppi avevano l'aspetto forse un po' denutrito, ma comunque erano tenuti in piedi da quel "tè e due fette" che i londinesi ingollano ogni due ore. Sembrava di respirare un'aria meno febbrile che a Parigi. Era il paese della teiera e degli uffici di collocamento, come Parigi è il paese dei bistrots e del lavoro sfiancante".
Nel romanzo “1984” Orwell illustra l'ingranaggio di un governo totalitario. L'azione si svolge in un futuro prossimo del mondo (l'anno 1984) in cui il potere si concentra in tre immensi superstati: Oceania, Eurasia ed Estasia. Londra è la città principale di Oceania.

COLIN MACINNES

Colin Maclnnes (Londra 1914 –1976), novellista inglese, autore di numerosi libri in cui ha descritto il mondo multiculturale e bohémien della Notting Hill degli anni `50. In “Absolute Beginners” viene rappresentato il panorama Mod (modernista) attraverso la prospettiva di un fotografo freelance. Decisamente piú interessante dell`omonimo film.

Sweet Saturday Night

Mr. Love and Justice

Un été australien

DORIS LESSING





Passerotti

Le nonne

Racc. africani
Doris Lessing (Kermanshah, Iran, 1919) vincitrice del premio Nobel 2007 per la Letteratura é una scrittrice inglese che ha raccontato non solo la Grande Depressione, ma anche il secondo dopoguerra dall'Africa all`Europa, ai ghetti londinesi in particolare, opponendosi alla rigida educazione inglese prima con le sue simpatie comuniste e poi operando sul fronte del femminismo. Vince il Premio Mondello nel 1987 in Italia con “La brava terrorista”.
La protagonista del romanzo “La brava terrorista” é Alice Mellings, una trentaseienne laureata disoccupata, avvinta in una relazione d`amore dal delicato equilibrio di potere. In una primavera degli anni Settanta, nella Londra thatcheriana, dopo aver animato un gruppo di compagni senza un penny in tasca iscritti all’Unione Comunisti di Centro, decide di rendere abitabile un edificio abbandonato, in lista per la demolizione. Recuperate le sterline necessarie e superati gli intoppi burocratici, rimetterá in sesto il numero 43 di Old Mill Row conoscendo una sfilza di personaggi: amanti, lesbiche, gay, depressi, fanatici, tutti offesi dalla vita e furibondi. Alice dopo aver provveduto ai pasti e ai disastri combinati a turno da ognuno, alla fine, esaurita la forza persuasiva delle parole e dell’azione, con un paio di borderline maturerà il progetto di far saltare in aria tutto.
“I Racconti Londinesi” sono diciotto racconti ambientati nella Londra degli anni Ottanta dove protagoniste sono le donne ma non per questo descritte con indulgenza. Sono itinerari in cui l'autrice ci conduce per scoprire una popolazione inglese non piú omogenea ma fatta di diverse etnie, comportamenti e abitudini.

ZADIE SMITH



L'uomo autografo

Della bellezza
Zadie Smith (Londra, 1975) giovane scrittrice inglese, nata da madre giamaicana e padre inglese é autrice di tre libri.
“Denti bianchi” (2000) é stato un romanzo molto publicizzato, comprato durante un`asta dalla casa editrice Pinguin per 250.000 sterline prima ancora di essere concluso; questo per comprendere la nuova scena letteraria inglese e la ricerca spasmodica del nuovo caso letterario. Nel romanzo, comunque riuscito, attraverso la descrizione di tre famiglie, i Jones (inglesi e jamaicani), gli Iqbals (provenienti dal Bangladesh) e i Chalfens (ebrei cattolici) viene indagato il tema dell`integrazione multietnica nel Nord di Londra.
Ne “L'uomo autografo” (2002) il personaggio principale è un londinese ebreo/cinese che compra e vende autografi per vivere.
Nel romanzo intitolato “Sulla bellezza” (2005) viene rappresentato il conflitto razziale, etnico, religioso, generazionale e l'essere neri in un mondo di bianchi.

MONICA ALI





Untold Story
 

Alentejo Blue
Monica Ali nata a Dacca (Bangladesh) nel 1967 da padre bengalese e madre inglese é una scrittrice inglese apprezzata. Il romanzo “Brick Lane” é stato pubblicato in Italia con il titolo “Sette mari, tredici fiumi”. Ambientato a Tower Hamlets nell`East End di Londra racconta la storia di una donna islamica, Nazneen, diciottenne cresciuta in un villaggio del Bangladesh, data in sposa a Chanu, che vive a Londra ed ha vent`anni in più di lei. Lontana dal calore del suo villaggio, senza sapere una parola d`inglese, la sua vita si snoda in un alloggio popolare di un ghetto alla periferia di Londra dove costruisce un focolare accogliente per il marito, mantenendo inizialmente le tradizioni di ubbidienza e sottomissione al proprio destino per poi intraprendere un viaggio interiore alla ricerca di se stessa. Stringe rapporti con altre donne nella sua condizione, lotta con le difficoltà economiche e la consapevolezza di essere comunque straniera nella nuova patria. Una cospicua folla di personaggi ruotano intorno a lei: Chanu, suo marito, é un personaggio velleitario, sognatore e perdente, illuso di potersi realizzare in un paese che lo tollera solo in quanto immigrato; Karim, il suo amante, riscopre le proprie radici islamiche e si accosta pericolosamente al fondamentalismo; sua sorella Hasina, mette in discussione la propria cultura fuggendo con l`uomo dei suoi sogni; altre donne, sue amiche, descritte nella loro libera scelta di indossare il burqua; e poi ancora bambini, violenti e deboli ora vittime dei vizi dell'Occidente ora incapaci di accettare regole sociali lontane dalla propria cultura, in una realtá dove il razzismo é dichiarato o celato.

ALAN HOLLINGHURST



The Spell

Silver Cape
Alan Hollinghurst, giá nominato nel 1993 dalla rivista Granta uno dei migliori scrittori inglesi, vince con il romanzo intitolato “La linea della bellezza” nel 2004 il Booker Prize (il maggior premio letterario britannico), da cui sará tratta anche una versione televisiva prodotta dalla BBC.
Il romanzo racconta la vita degli omosessuali dell`alta societá nella Londra della Tatcher e dipinge il ritratto di un periodo controverso della storia moderna della Gran Bretagna attraverso una critica pungente del West End londinese. La trama insegue il percorso sentimentale e politico di un giovane gay, Nick, laureato ad Oxford e catapultato nella Londra degli anni 80. Intrappolato nel mondo benestante di un politico conservatore e della sua famiglia, Nick insegue la sua personale ossessione per la bellezza; anche il titolo attraverso un abile gioco di parole evoca tanto il potere della seduzione quanto il fascino della cocaina.

MARTIN MILLAR

Martin Millar è nato a Glasgow in Scozia, ma vive a Londra. É scrittore di romanzi, racconti e sceneggiature (“Tank Girl” per il cinema e “Emma” per il teatro). Quando non scrive Millar guarda il telefilm “Buffy”, legge libri di storia, suona il flauto, guarda films, esce con gli amici e legge libri di Jane Austen. Nel 2000 ha ricevuto il World Fantasy Award nella categoria "miglior racconto" con i libri a fumetti intitolati “Thraxas”, pubblicati sotto lo pseudonimo di Martin Scott.
I suoi racconti rappresentano la sub-cultura londinese e i suoi personaggi sono in bilico tra la realtá e il soprannaturale.
Tra i suoi romanzi sottolineamo:
“Latte, solfato e Alby Starvation”
(Milk, Sulphate and Alby Starvation, 1987)
“Lux the Poet”, 1988
“Ruby & The Stone Age Diet”, 1989
“Fate a New York” (The Good Fairies of New York 1992)
“Sogni di sesso e stage diving” (Dreams of Sex and Stage Diving, 1994)
“Love and Peace with Melody Paradise”, 1998
“Io Suzy e i Led Zepellin”(Suzy, Led Zeppelin and Me, 2002)
“Ragazze lupo” (Lonely Werewolf Girl, 2007).
NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi di più. Ok