The Best Web Site, about London,
for Italian people

Hotel, Appartamenti, Ristoranti, Concerti,
Festival, Teatri, Cinema, Scuole d' Inglese,
Mercati, Negozi, Vintage, Pub, Disco,
Musica Live, Musei e Gallerie.

       

MUSICA A LONDRA

GLI ANNI 60

La produzione musicale POP di Londra negli anni `60 esordì con i The Kinks e piú tardi con il ROCK BLUES dei Rolling Stones. Nello stesso periodo i Beatles, pur essendo di Liverpool, scalavano le classifiche e registravano i loro album al numero 3 di Abbey Road, in St John`s Wood a Londra; da questa strada prese il nome l`omonimo album e le strisce pedonali presenti sulla copertina sono proprio quelle di Abbey Road. Tra le bands MOD di quel decennio vanno menzionati gli Small Faces e, gli Who con il loro album “Who`s Next”. Nel frattempo il grande chitarrista Jimi Hendrix si trasferiva al numero 23 di Brook Steet per vivere con Handel; nel 1970 muore in un albergo nella zona Ovest di Londra in circostanze al quanto misteriose.

 

GLI ANNI 70

Gli anni `70 videro a Londra la nascita dei T Rex, la prima band GLAM. David Bowie viveva invece a Brixton e pubblicava “The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars”. I Led Zepellin gettarono le basi dell`HARD ROCK mentre Freddie Mercury giunse a Londra dall`India per formare la band dei Queen con tre ragazzi londinesi. Nel 1975 Bob Marley registrerá il suo indimenticabile “Live”. Il glam (genere che prende il nome dall'abbigliamento `glamour`, ovvero un look curato, colorato e vistoso) preparó il terreno al genere PUNK, che prese di mira l`intero sistema britannico. I Sex Pistols divennero il gruppo punk piú famoso seguiti dai Clash, i Damned e The Jam.

 

GLI ANNI 80

Negli anni `80 dalle ceneri del punk nacque la NEW WAVE con gli Spandau Ballet, i Culture Club, le Bananarama, Howard Jones e George Michael.
I Depeche Mode scoprirono nuove frontiere nel POP ELETTRONICO, poi rivisto dai Pretenders e i Pet Shop Boys. E mentre i Madness diedero vita ad una combinazione vincente di SKA e POP, nel 1988 fece infine la sua comparsa la musica DANCE; a questo punto nel lessico musicale entrarono nuovi termini come TECHNO, ELETTRONICA, HIP-HOP, GARAGE, HOUSE e TRANCE.

 

GLI ANNI 90

I primi anni `90 videro l`esplosione del BRITPOP, termine utilizzato per ricondurre ad un unico movimento alcuni gruppi britannici pop e rock che cercarono di recuperare le melodie semplici delle origini degli anni `60 e `70. Le due maggiori band del genere sono i Blur di Londra e gli Oasis di Manchester. Altri musicisti degni di nota furono gli Suede, mentre in modo piú riservato iniziavano i Radiohead. Anche i Coldplay hanno avuto un grande successo commerciale.

 

OGGI

All`inizio del XXI secolo Pete Doherty e Carl Barat hanno recuperato il suono della chitarra, dopo la crisi del Britpop, con i Libertines, formatisi in un appartamento di Stoke Newton; ma é la Londra multiculturale che mescola generi differenti ad avere la meglio come dimostrano i The Street e gli Asian Dub Fondation che propongono un mix di JUNGLE, techno e messaggi politici. Dalla fusione di hip-hop, reggae e influenze asiatiche, nascono invece due forme originali dell`East End di Londra, chiamate rispettivamente GRIME e DUBSTEP, i cui massimi esponenti possono essere considerati: Dizzee Rascal, Lady Sovereign, Lethal Bizzle e Roll Deep. Dal 2006 due star costantemente a confronto sono Amy Winehouse da Southgate e Lily Allen, originaria della zona Ovest della capitale.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi di più. Ok